Come sposare uno straniero in Spagna – Guida 2022

Uno dei servizi di traduzione giurata più frequentemente richiesti è quando un cittadino spagnolo sposa uno straniero, residente o meno in Spagna. Lo stress del matrimonio, insieme a tutte le procedure, le pratiche e la documentazione, fa sì che gli sposi attraversino un periodo di grande stress e tensione, insieme all’incertezza dell’approvazione o del rifiuto del vincolo matrimoniale da parte del governo spagnolo.

Per chiarire i dubbi sulla procedura abbiamo creato questo articolo con tutta la documentazione necessaria e i passi da compiere per sposare uno straniero in Spagna.

Quali requisiti devono soddisfare entrambi i coniugi?

Affinché il matrimonio sia contratto e valido in territorio spagnolo, entrambi i coniugi devono soddisfare i seguenti requisiti:

  1. Nessuno dei due coniugi può essere un minore.
  2. Tra le parti contraenti non possono esserci rapporto di consanguineità fino al terzo grado. Cioè, non ci possono essere rapporti di parentela tra bisnonni, bisnipoti o nipoti.
  3. Entrambe le parti contraenti devono essere non sposato nel caso di un precedente matrimonio deve essere stato ufficialmente sciolto con un divorzio.
  4. L’ultimo dei must dimostrare un legame affettivo e che l’unione non è per la convenienza di una o di entrambe le parti contraenti.

È consigliabile allegare documenti che dimostrino che il legame affettivo è reale; questi documenti possono essere utili al momento di approvare o meno il matrimonio. Documenti o carte che potrebbero esservi utili:

  1. Trasferimenti di denaro.
  2. Comunicazioni come lettere, messaggi e/o e-mail.
  3. Uno o più conti bancari congiunti.
  4. Proprietà congiunta di beni.
  5. Foto di entrambi i coniugi.

Documenti richiesti al coniuge spagnolo.

I documenti del coniuge spagnolo esenti da traduzione e/o legalizzazione sono i seguenti:

  • Invia DNI o Passaporto originale e copia.
  • Certificato certificato di nascita meno di 3 mesi.
  • Certificato di Empadronamiento negli ultimi due anni (validità 3 mesi).
  • Se divorziato, certificato di matrimonio con la registrazione dello scioglimento del matrimonio.
  • Se vedova Libro di famiglia e certificato di certificato di morte.

Documentazione da presentare da parte del coniuge straniero.

Sono richiesti i seguenti documenti:

  • Certificato di nascita multilingue* debitamente legalizzato e tradotto, se necessario.
  • Passaporto o NIE originale e copia delle pagine del passaporto (deve includere tutte le pagine anche se vuote).
  • Documento che attesta che il cittadino è single (Certificato di stato civile) debitamente legalizzato e tradotto, se necessario.
    • Nel caso in cui si sia divorziato è necessario un certificato di matrimonio multilingue* con la relativa registrazione e la sentenza di divorzio debitamente apostillata e tradotta.
    • Se vedovi, un certificato di matrimonio e di morte multilingue* del defunto.
  • Certificato di Registrazione consolare rilasciato dal Consolato del Paese di origine in Spagna.
  • Certificato di Empadronamiento della parte contraente straniera.

I documenti che non sono in più lingue (multilingue) devono essere tradotti da un traduttore giurato e apostillati (paesi della Convenzione dell’Aia) o legalizzati dal Ministero degli Affari Esteri e dalla Rappresentanza diplomatica spagnola nel paese in questione. La traduzione è necessaria se il documento non è stato rilasciato in spagnolo.

Per consegnare i documenti e avviare il processo, sono necessari 2 testimoni, che devono portare con sé un documento d’identità valido; lo scopo della presenza dei testimoni nel processo è quello di fornire la prova del rapporto tra i due cittadini e del domicilio di entrambe le parti.

Audizione riservata al Matrimonio

Questo colloquio, come già accennato, ha lo scopo di verificare l’esistenza di una relazione sentimentale tra le due parti, che devono dimostrare che la relazione è sincera e non di convenienza e rispondere a una serie di domande.

Le domande di colloquio più comuni

Il colloquio sarà condotto individualmente, le domande sono le stesse per entrambi e poi si verificherà che le risposte corrispondano. Vi mostriamo le domande più comuni, ma è possibile che non vi venga chiesto tutto o che vi vengano poste domande che non troverete in questo elenco.

  1. Nome e cognome del partner.
  2. Luogo di nascita e compleanno.
  3. Nomi dei familiari più stretti (ad esempio, genitori e fratelli).
  4. Se il vostro partner ha figli e i loro nomi.
  5. Quando e dove vi siete conosciuti.
  6. Da quando circa vivete insieme e l’indirizzo della vostra attuale abitazione.
  7. Qual è stato l’ultimo regalo che il vostro partner vi ha fatto.
  8. Dove lavora il vostro partner, nome dell’azienda, sede ecc.
  9. Se avete un conto bancario congiunto.
  10. Prova di sostegno finanziario.

Come potete vedere, si tratta di domande molto semplici e se il matrimonio è reale non avrete problemi ad essere accettati dal Registro Civile spagnolo.

Cosa posso fare se la mia domanda di matrimonio viene respinta?

L’Ufficiale di Stato Civile si riserva il diritto di approvare o negare il matrimonio sulla base del fatto che lo scopo del matrimonio è di convenienza per :

  • Ottenere la cittadinanza spagnola attraverso il matrimonio con un cittadino spagnolo.
  • Acquisire un permesso di soggiorno in Spagna.
  • Altro

Se non siete d’accordo con la decisione presa, potete intentare una causa presso il Tribunale di primo grado con l’aiuto di un avvocato.

Speriamo che questo articolo vi sia stato utile, se avete domande potete lasciarci un commento o inviarci un modulo nel caso abbiate bisogno di una traduzione giurata.

Lascia un commento

👋